La Cattiva

Masseria e Vini Naturali in Puglia

La Cattiva nasce da un gruppo di amici, Leonardo, Alfredo, Paolo, Michael, Loreto, Manfredi e Marianna, accomunati dalla passione verso il mondo delle fermentazioni ed il vino naturale in particolar modo. Tutto prende cuore all’interno della “Masseria La Cattiva” in Puglia, storicamente utilizzata per l’allevamento di vacche da latte ma che oggi inizia a rivivere per una nuova avventura.

Tutto inizia per caso, come sempre accade per le cose belle.

Marianna è un’amica che vive in Puglia. Ha una masseria dismessa e la famiglia possiede dei vigneti. Producono e vendono uva ma non vino.

Nel 2018, un pò per gioco ma già con ambizione, prendiamo qualche quintale d’uva e sperimentiamo un nostro modello di vinificazione. Ci divertiamo e decidiamo di continuare.

Nel 2019 prendiamo in affitto le vigne e diamo nuova vita alla masseria.

 

 

Abbiamo 3 ettari di vigneti meravigliosi a Sammichele di Bari. coltivati rigorosamente in biologico sin dall’anno del loro impianto nel 2001.

In vigna lavoriamo tutto a mano, dalla gestione delle viti alla vendemmia. Gli unici trattamenti che facciamo sono con rame e zolfo.

Le nostre Uve

Primitivo, Negramaro, Aleatico, Montepulciano, Aglianico e Trebbiano.

Dove Siamo

Dalla più classica delle stradine provinciali (SP58) della campagna pugliese si arriva alla nostra Masseria.

La Masseria era adibita all’allevamento di vacche da latte fino a una decina di anni fa. Poi è stata completamente dismessa.

Da 2 anni abbiamo iniziato un profondo processo di ristrutturazione dei locali storici.

É proprio la stalla, antica di 300 anni e che mai avrebbe immaginato di ospitare uva anziché vacche, a diventare la nostra sala per la fermentazione e la vinificazione.

Fermentazione spontanea

Non utilizziamo nessun lievito selezionato

Zero chimica

Intervento minimo in vigna  e Zero solforosa in cantina

Sperimentazione

Da bravi ex birrai, di tanto in tanto non ci sentiamo in colpa a rompere qualche regola.

Prima di dedicarci al vino naturale, la nostra passione (e il nostro lavoro) è stata la birra.

Due mondi lontani quindi, eppure da quell’esperienza ci portiamo dietro un tesoro enorme fatto di tecnica, consapevolezza e soprattutto di coraggio nello sfidare qualche regola e sperimentare processi nuovi.

I nostri vini

Molti dei nostri vini saranno quindi un pò fuori dagli schemi, sfuggiranno a facili categorizzazioni. Alcuni saranno forse difficili da comprendere ma in fin dei conti saranno unici e cosa ancor più importante, saranno i nostri vini, espressioni autentiche della vigna e del nostro carattere.

Grazie a Michael, amico e affumicatore provetto americano, abbiamo deciso di produrre un vino affumicato:

Smoking Blu

Il nome SmokingBlu nasce dal tipico colore che il fumo deve avere per dare un buon risultato di affumicatura, il Blu Trasparente. Abbiamo dovuto costruire, in maniera più che artigianale, un vero e proprio affumicatore.

L’affumicatura

La fiamma è alimentata da legna di ulivo ed è attentamente tenuta a una determinata temperatura (70° per 8 ore) che permette la perfetta affumicatura dell’uva.

Solo una parte dell’uva (circa il 20%) che utilizziamo nella produzione dello SmokingBlu è affumicata, ma questo basta a conferire al vino delle inedite ed eleganti note affumicate.

>
<